Jacinda Ardern Fatti veloci | CNN



CNN

Ecco uno sguardo alla vita di Jacinda Ardern, primo ministro della Nuova Zelanda.

Data di nascita: 26 luglio 1980

Luogo di nascita: Hamilton, Nuova Zelanda

Nome di nascita: Jacinda Kate Laurell Ardern

Padre: Ross Ardern, agente di polizia

Mamma: Laurell Ardern, cuoca della scuola

Bambini: con Clarke Gayford: Neve Te Aroha

Formazione scolastica: Waikato UniversityBA 2001 studi sulla comunicazione

Religione: agnostico

Ha lavorato come membro dello staff per l’ex Il primo ministro britannico Tony Blair e l’ex primo ministro neozelandese Helen Clark.

Ardern è fidanzato con la conduttrice televisiva Clarke Gayford.

Innalzata Mormonema lasciò la chiesa.

8 novembre 2008 – Entra nel Parlamento della Nuova Zelandaeletto nel Partito Laburista come deputato di lista.

25 febbraio 2017 – Vince un’elezione speciale per il seggio parlamentare in rappresentanza di Mt. Albert.

7 marzo 2017 – Il Partito Laburista elegge il vice capogruppo Ardern.

1 agosto 2017 – Il Partito Laburista elegge il leader Ardern.

19 ottobre 2017 – Il primo leader neozelandese Winston Peters annuncia in televisione di sostenere Ardern come primo ministro in un governo di coalizione.

26 ottobre 2017 – Ha prestato giuramento come primo ministro della Nuova Zelanda.

19 gennaio 2018 – Annuncia la sua gravidanza.

21 giugno 2018 – Ardern dà alla luce la figlia Neve Te Aroha, diventando il primo leader mondiale a partorire dai tempi del Pakistan Benazir Bhutto nel 1990. Annuncia che prenderà un congedo di sei settimane dopo la nascita del bambino. Peters, ora vice primo ministro, in quel periodo funge da primo ministro ad interim.

15 marzo 2019 – Ardern condanna gli attacchi a due moschee nella città di Christchurch che ha lasciato 51 persone morte.

18 marzo 2019 – Ardern conferma che il governo della Nuova Zelanda ha accettato di riformare le leggi sulle armi del Paese sulla scia della sparatoria alle moschee di Christchurch.

19 marzo 2020 – Ardern chiude i confini della Nuova Zelanda ai visitatori stranieri dovuto al pandemia di coronavirus.

23 marzo 2020 – Annuncia un blocco a livello nazionale, richiedendo a tutti i lavoratori non essenziali di rimanere a casa.

15 aprile 2020 – Lo annuncia lei e il suo gabinetto subiranno una riduzione dello stipendio del 20% per i prossimi sei mesi a causa della pandemia di coronavirus.

17 agosto 2020 – Ardern annuncia di ritardare le elezioni parlamentari del Paese di quattro settimane fino al 17 ottobre dopo il riemergere del Covid-19 nel Paese la scorsa settimana.

17 ottobre 2020 Ardern vince un secondo mandato come primo ministro della Nuova Zelanda.

29 gennaio 2022 – In un comunicato stampa, Arden afferma di essere entrata in autoisolamento dopo essere stata considerata un contatto stretto di un caso positivo di Covid-19. L’annuncio arriva una settimana dopo che ha cancellato i suoi piani di matrimonio in mezzo a un aumento dei casi di Omicron in tutta la Nuova Zelanda.

Leave a Reply